NOTA! Questo sito usa cookies e tecnologie similari.

Questo sito utilizza cookie tecnici per migliorare servizi ed esperienza dei visitatori. Se decidi di continuare la navigazione o chiudi questo banner presti il consenso all'uso di tutti i cookie. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all'utilizzo dei cookie, leggi l'informativa estesa. La restrizione della capacità dei siti web di inviare i cookie può peggiorare l’esperienza di navigazione globale degli utenti.

Informativa estesa Cookie Policy

Associazione AyFi Asd

I nostri valori, la nostra visione dello yoga, AyFi in teoria e in pratica

Tutti gli insegnanti di Ashtanga Yoga Firenze e tanti dei nostri praticanti hanno avuto modo, in varie occasioni, di lavorare con Kristina Karitinos in teacher training e workshop, o più semplicemente di praticare sotto la sua guida. Da queste esperienze deriva la convinzione che con lei condividiamo una visione dello yoga come disciplina adattabile alle esigenze di ciascuno: l’Ashtanga Vinyasa Yoga che Kristina insegna è una disciplina rigorosa e precisa, ma allo stesso tempo semplice e accessibile a tutti.

Inoltre Kristina è convinta, come lo siamo noi, di quanto sia fondamentale godere della reciproca compagnia, di quanto un clima familiare e amichevole sia necessario per apprendere e praticare lo yoga. Si percepisce, fin dal primo contatto con lei, che portare questo clima nelle sue classi è uno degli obiettivi primari che si pone, e nella comunità di praticanti sereni e sorridenti che ha saputo crearsi attorno ci si sente subito fra amici. Oltre all’indiscutibile preparazione e professionalità che la collocano fra i migliori insegnanti internazionali, sono stati proprio questi i motivi che ci hanno spinto a rivolgerci proprio a lei per il nostro workshop a Firenze.

Da una lunga intervista raccolta da Anthony Grimm a Creta abbiamo tratto alcune considerazioni di Kristina che ci sembrano riassumere al meglio la visione condivisa di Ashtanga Greece e di Ashtanga Yoga Firenze.

Già dal ritratto di Manju che emerge dalle parole di Kristina ci è facile riconoscere il nostro grande Maestro Manju Jois: Manju è un uomo forte, un vero Maestro capace di mantenere viva dentro di sé la tradizione originale dell’Ashtanga Yoga, consapevole del valore di questo prezioso gioiello. Il suo punto di vista e la sua posizione “karmica”(di figlio maggiore del Guru fondatore della scuola N.d.T.) non sono stati influenzati dai molti anni trascorsi negli Stati Uniti; al contrario, ha mostrato una grande forza di carattere e una profonda fede nel metodo. Ha dovuto inoltre attraversare tanti momenti difficili, che lo hanno reso ancora più forte e gli hanno permesso di acquisire quella sua caratteristica unica di persona «senza paure». Allo stesso tempo è estremamente ottimista, e la sua fede e amore per l’etica e la virtù costituiscono una potente forza di aggregazione all’interno della comunità. Incarna pienamente la figura del padre spirituale, grazie alla capacità di instaurare rapporti personali con i suoi studenti, restando loro vicino per ispirarli nella successiva crescita.

Parlando della comunità di praticanti, facendoci tornare alla mente la familiarità che si ècreata nelle nostre classi, Kristina dichiara che: ogni membro della comunità dev’essere considerato unico e degno di rispetto. L’obiettivo comune è sempre stato una pratica basata su una tecnica corretta e benefica, pur lasciando a ciascuno lo spazio per la crescita individuale. […]l'insegnante stesso fa parte come gli altri della comunità, non ne è il leader. Probabilmente la sensazione che hai avuto di trovarti in una grande famiglia viene proprio dall’accettazione e rispetto per ogni praticante, mentre si lavora all'obiettivo comune di crescita e sviluppo personale.

Per quanto riguarda i futuri sviluppi della pratica, Kristina riserva parole molto belle all’importanza di saper conciliare tradizione e modernità, base su cui abbiamo voluto fondare i Corsi insegnanti di Ashtanga Yoga Firenze: C'è ancora un grande potenziale evolutivo e di espansione. Abbiamo bisogno di molti insegnanti nel mondo e non solo nelle grandi città; insegnanti che siano ben preparati e abbiano acquisito grande esperienza nella pratica. C'è il bisogno di più Ashtangi educati al rispetto del lignaggio e in grado di adattare il metodo tradizionale con cui trasmettere questo sapere. Nella nostra pratica confluiscono sempre maggiori conoscenze attraverso i corsi per insegnanti, e sempre più informazioni in merito ad allineamento, filosofia, riferimenti al passato, anatomia. Con ogni ulteriore approfondimento dello studio e della conoscenza, la pratica si arricchisce sempre di più.

Non possiamo che condividere le parole di Kristina, e ci auguriamo di essere riusciti a dare almeno un’idea della passione che anima la sua personalità forte e gentile: attendiamo con gioia di rivederla e farvela incontrare di persona.

Per chi desidera leggere il testo completo dell’intervista (in inglese)

Per vedere il programma del workshop o iscriversi

Cerca negli articoli

Ashtanga Vinyasa Yoga